This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

AGGIORNAMENTO NORMATIVA COVID 19 – MISURE PREVENTIVE E STANDARD DI QUARANTENA

Date:

01/03/2022


AGGIORNAMENTO NORMATIVA COVID 19 – MISURE PREVENTIVE E STANDARD DI QUARANTENA

Alla luce della recente impennata di contagi, a partire dal 27 dicembre scorso le Autorità maltesi hanno attuato una serie di misure preventive, tra cui l’obbligo di chiusura all’una di notte per tutti gli stabilimenti, il divieto di organizzare eventi in piedi e la sospensione della partecipazione di pubblico ad eventi sportivi.
A partire dal 17 gennaio 2022, inoltre, sarà necessario esibire un certificato di vaccinazione valido per l’ingresso ad eventi e locali pubblici (bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema e teatri). Dallo stesso giorno, la validità del certificato sarà conteggiata per tre mesi a partire dalla data di somministrazione della seconda dose o nove mesi dopo la data del richiamo.

Si segnala inoltre che, a partire da lunedì 3 gennaio, si attuano le seguenti nuove regole di quarantena, per le persone contagiate da COVID-19 e per coloro che ne entrano in contatto.


Persone positive al COVID-19 e persone che vivono nella stessa famiglia
Alle persone positive al COVID-19 e ai contatti che vivono nello stesso nucleo familiare è imposto l’obbligo di isolamento fiduciario per 10 giorni interi (ridotto dai 14 giorni originari), a condizione che:
- gli adulti maggiori di 18 anni siano in possesso di un certificato di vaccino valido, completo di una dose di richiamo, ricevuta almeno 14 giorni prima del temine della quarantena.
- gli individui di età compresa tra 5 e 17 anni siano in possesso di un certificato di vaccinazione valido con programma completo di vaccinazione primaria con 2 dosi (a condizione la seconda dose sia stata somministrata almeno 14 giorni prima del termine della quarantena).
Le persone che vivono nella stessa famiglia di un positivo COVID19 possono beneficiare di un periodo di quarantena ridotto di 10 giorni solo se sia loro stesse, sia la persona positiva al COVID sono completamente vaccinate.
Inoltre, le persone positive e i loro contatti familiari possono terminare l’isolamento fiduciario dopo 10 giorni solo se non presentano sintomi da almeno tre giorni prima della data di cessazione dell'isolamento.
Se i sintomi persistono, le persone dovranno rimanere in autoisolamento fino a 24 ore dopo la risoluzione dei sintomi.
I contatti familiari di un caso positivo non possono essere rilasciati prima che il caso positivo venga rilasciato.
Le Autorità sanitarie maltesi trasmetteranno direttamente ai soggetti interessati la comunicazione che impone l’isolamento/quarantena per i casi positivi e i loro contatti. Tale comunicazione includerà tutti i dettagli sul periodo di isolamento/quarantena.
Le Autorità sanitarie NON rilasceranno alcun documento ufficiale (lettera/notifica) al termine della quarantena.
In caso di violazioni di norme e regolamenti, restano applicabili le sanzioni previste dalla normativa vigente.

Contatti primari stretti non domestici
I contatti stretti (noti anche come contatti primari) sono a rischio di sviluppare COVID-19 a causa dell'esposizione significativa a un caso positivo di COVID-19 durante il loro periodo infettivo (ad es. a causa del tempo significativo trascorso senza misure di protezione individuale e senza distanziamento, condivisione uno spazio chiuso per lunghi periodi).
I contatti primari che non convivono con il caso positivo e che hanno un certificato di vaccinazione valido (2 dosi o con 2 dosi e richiamo) continueranno ad avere diritto ad un termine anticipato dell’isolamento fiduciario di sette giorni.
A tal fine sarà necessario ottenere, al termine del settimo giorno di isolamento, l’esito negativo di un test rapido o molecolare (PCR). Anche dopo l'esecuzione del test, i contatti primari vaccinati e le altre persone che vivono nella stessa residenza dovranno rimanere in quarantena fino alla ricezione dell’esito negativo del test.
Il periodo di quarantena termina quindi alla mezzanotte del settimo giorno:
- per i contatti primari, che non vivono nello stesso nucleo familiare del caso positivo
- per gli adulti, maggiori di 18 anni, in possesso di un certificato di vaccino valido con un richiamo (ricevuto 14 giorni prima del termine della quarantena).
- per gli individui di età compresa tra 5 e 17 anni, in possesso di un certificato di vaccino valido con programma primario completo con due dosi e con data della seconda dose ricevuta 14 giorni prima del termine della quarantena.

Familiari di contatti primari (contatti secondari)
A partire dal 3 gennaio 2022, i familiari dei contatti primari, ossia i contatti secondari, possono beneficiare dell'esenzione dalla quarantena qualora:
-di età pari o superiore a 18 anni e in possesso di un certificato di vaccinazione valido con un richiamo (ricevuto 14 giorni prima del termine della quarantena).
-di età compresa tra 5-17 anni e in possesso di un certificato di vaccino valido con due dosi e con data della seconda dose (ricevuta 14 giorni prima del termine della quarantena).
Per poter beneficiare dell’esenzione dalla quarantena, i contatti secondari non devono ovviamente presentare sintomi riconducibili al COVID19, non devono essere nel frattempo diventati un contatto primario di un caso confermato o non siano essi stessi risultati positivi. Coloro che non soddisfano i criteri di cui sopra dovranno osservare la quarantena insieme al contatto principale, fino al rilascio del contatto principale.
Le persone non vaccinate (compresi i bambini di età inferiore ai 5 anni) siano esse positive e/o contatti primari o secondari di positivi, i periodi di autoisolamento e quarantena applicabili rimangono di 14 giorni.

Quarantena per motivi di viaggio
La quarantena connessa a motivi di viaggio resta in vigore per un periodo di 14 giorni dall'arrivo a Malta per le persone di età pari o superiore a 12 anni:
- che non sono in possesso di un certificato di vaccinazione valido;
- che sono autorizzati a viaggiare a Malta da una zona rosso scuro.
In tutti i casi, chiunque rimanga nella stessa abitazione con un viaggiatore che è sottoposto a misure di isolamento fiduciario, sarà in quarantena per lo stesso periodo, anche se vaccinato


1078